Daphne N.2 di Nabla: come ho fatto a vivere senza di te?! – makeup, swatch e comparazione con l’H2o

Nabla, oh Nabla! ♡

Ragazzi, Daphne N.2  di Nabla Cosmetics è un colore stupendo, intenso, setoso, scrivente e durevole. (un po’ meno viola e più rosso borgogna di quanto non sembri da foto) Rimane abbastanza fedele al fratello H2O, ma il colore è più intenso, profondo, scrivente e luminoso!! È amore!!

10497398_658246917617975_4734810592361514785_o

In questo make-up vedete oltre che a Daphne 2 altri prodotti Nabla Cosmetics:
• Mimesis, usato per il punto di profondità: un colore vellutato e scriventissimo, di un intenso color vinaccia perfetto per dare tridimensionalità al vostro makeup, ma conferendo un sottotono particolare.
• Petra, ovvero un terra di Siena perfetto: mi ci trovo molto bene per scaldare la piega dell’occhio e esaltare quel poco di verde del mio iride, onestamente non avevo nulla di simile nella mia makeup collection.
• Narcisio, un marroncino rossastro chiaro utilissimo come colore di transizione: è sì chiaro, ma abbastanza intenso per dare un po’ di tono alla palpebra o alla piega. Perfetto per stemperare petra.
[in abbinata questi primi 3 colori sono perfetti per un trucco giorno discreto o per un bellissimo smokey dai toni caldi – da quando li ho ricevuti li sto usando senza sosta.]
• Superposition, duochrome che abbina il lavanda a un caldo nocciola. Questo colore, l’unico in limited edition della collezione, presenta dei glitterini multicolor che onestamente non me lo fanno amare particolarmente. Il prodotto è molto particolare, ma l’avrei preferito un po’ meno sberluccicoso. In questo look, l’ho usato nella parte vicina al naso, in prossimità del punto luce.

Oltre ai prodotti nabla ho usato:
• Occhi:
•• per il punto luce ho usato venus della Naked Basic 1 di Urban Decay Cosmetics) e per il nero Crave sempre dalla Naked Basic
•• matita eyeliner Pervetion di Urban Decay
•• ciglia Lancôme Grandiose Mascara
• Labbra: Mehr e Half red di MAC Cosmetics
• Sopracciglia Wiz brow e brow powder duo entrambi nella tonalità #Auburn di Anastasia Beverly Hills

✒ Ed ora ecco Daphne N.2 comparato con L’H2O (new formula) di NABLA Cosmetics
10849829_658719297570737_120788249642070425_n

•Formulazione:
Entrambi si possono usare sia bagnati che asciutti, sono dermatologicamente testati e privi di siliconi, petrolati, parabeni, pegs, ftalati ed edta.

Daphne è stato rilasciato originariamente non con la formulazione di un normale ombretto, ma con quella H2O. Quest’ultima viene definita da Nabla stessa come ibrida tra liquido e polvere, ovvero pigmenti pressati in acqua. Al tatto è molto cremoso, seppure quando lo si vada a swatchare faccia un po’ di resistenza, come se avesse una componente viscosa all’interno. Il prodotto era un tempo più cremoso (così leggo), ma è stato riformulato per problematiche legate alla durata e alla perdita di intensità ed effetto metallico. La nuova formulazione dovrebbe avere una intensità assoluta, una facile modulazione e uno spiccato effetto metallizzato (fino ad essere descritto come una sottile foglia metallica di luce se usato bagnato), il tutto abbinato ad un’ottima durata.

Daphne N.2 invece rientra nella famiglia degli ombretti normali (quelli
disponibili sia in cialde refill che con packaging per intenderci) e dalla texture Bright, che è definita come particolarmente pigmentata e contenente delle microperle riflettenti dal particolare effetto 3D. Luminosa ed ad alta tenuta promette grandi risultati. Il prodotto risulta sempre molto setoso, ma un po’ meno cremoso. Swatchandolo si stende con facilità e senza dispersione di prodotto.

•Stesura
Questa è la grande differenza fra i due.

Daphne H2O a mio parere era un po’ ostico da stendere. Io personalmente lo riesco ad usare esclusivamente stendendolo a dito e trovo che la sfumabilità sia pessima. I pennelli, sia da bagnati che da asciutti, prelevano poco colore e ne trasferiscono ancora meno sulla palpebra. Il colore va stratificato e difficilmente si ottiene l’effetto desiderato alla prima passata. La texture cremosa facilita l’insorgenza dell’effetto “pieghetta bianca” in quanto crea una maggiore resistenza.

Daphne N.2 è da questo punto di visto una libidine. Setoso, modulabile, sfumabile: onestamente stento a trovargli una pecca. Rispetto all’H20 sicuramente è più volatile, ma sarebbe sbagliato considerarlo polveroso. Ottimo applicato anche a penello, sia bagnato che asciutto. Fin dalla prima passata il colore è intenso e pieno.

• Colore
Difficilissimi da distinguere e da fotografare, l’impostazione del colore è sicuramente la stessa: bordeaux borgogna con bagliori mirtillo e ramati. Il colore è a dir poco favoloso in entrambi i casi.

Daphne N.2 presenta una maggiore luminosità e i riflessi appaiono più spiccati, mi pare una puntina-ina-ina più rosso, mentre Daphne H2O mi sembra un po’ più marrone/rame.
Il colore del N.2 inoltre è più profondo e intenso. Ribadisco che stiamo parlando in questo frangente di differenze minime, difficilmente distinguibili.
(ahimè oggi la luce naturale era comunque molto fredda e scarsa)

• Durata
da questo punto di vista non ho da lamentare: trovo entrambi i prodotti di eccellente durata sia da asciutti e da bagnati. Io li metto quasi sempre senza primer e sono tranquilla fino a sera.

•Ingredienti

Daphne H2O: mica, isostearic acid, diisopropyl sebacate, octyldodecanol, glyceryl oleate citrate, tocopherol, caprylic/capric triglyceride, benzyl alcohol, dehydroacetic acid. [+/-: ci 77891, ci 77491, ci 77499, ci 77510, ci 77007].

Daphne N.2: mica, talc, diisopropyl sebacate, squalane, zinc stearate, tocopherol, prunus armeniaca kernel oil, macadamia ternifolia seed oil, benzyl alcohol, dehydroacetic acid. [+/-: ci 77891, ci 77491, ci 77499].

• Prezzo
Daphne H2O: 8,90 € al momento sold out
Daphne N.2:
– REFILL: 6,50 € a prezzo pieno, scontato a 5,85 € fino al 22/12/2014
– CON PACKAGING: 7,90 € ora scontato a 7,11 € fino al 22/12/14
acquistabili sul sito ufficiale
www.nablacosmetics.com (spedizioni velocissime) o altrimenti consultate questo bel post di A lost girl (loves make up) per i negozi fisici e online.(http://alostgirl.net/nabla-cosmetics-dove-comprarla/)

•Note
Daphne H20 presenta la seguente avvertenza: “Caratterizzato da un’altissima densità di perle e pigmenti pertanto è buon uso evitare il contatto diretto con l’interno occhio.” Proprio oggi ho avuto ben due riscontri di questa caratteristica: ragazze a cui è entrato nell’occhio e hanno dovuto sciacquare via il prodotto a causa di forti bruciori.

• Giudizio finale
Per quanto io abbia amato Daphne H20 per il particolarissimo colore che mi ha rapita il cuore fin da subito, Daphne N.2 vince a man bassa soprattutto per le questioni relative alla stesura e alla luminosità del prodotto. Inoltre il fatto che sia disponibile anche in cialde lo rende più versatile, oltre che economico.

Sicuramente gli ombretti Nabla si caratterizzano per la grande ricerca delle tonalità e degli inci puliti.
I prodotti sono quasi sempre di altissima qualità, seppure questi casi di reazioni allergiche a determinati colori (ho sentito che anche Cattleya da lo stesso problema ad alcune persone) mi lasci un vago fastidio di fondo, per quanto a me non sia mai successa.
A parte questo però, la mia esperienza è ottima, soprattutto con la nuova collezione Genesis e il Daphne N.2 che sono ombretti di altissima qualità. In più l’essere italiano dell’azienda mi fa sorride e mi sento felice nel sostenere questo giovane e frizzante brand. Ebbravo MrDanielMakeup!

Spero vi sia utile, vi lascio alle foto e…

fatemi sapere la vostra!!!

Sempre Vostra, ♡

R.

 

4 thoughts on “Daphne N.2 di Nabla: come ho fatto a vivere senza di te?! – makeup, swatch e comparazione con l’H2o”

  1. anche a me piace molto Daphne!

    la questione allergie personalmente parlando non la considero per due motivi: il primo è che per parlare di allergia ci vogliono esami allergologici, il secondo è che qualunque azienda ha prodotti che a qualcuno fanno reazione: la differenza è che per alcune se ne parla e per altre no, ma niente è anallergico nel mondo… quindi non mi preoccupo! (parlo da allergica che ha avuto la prima crisi d’asma a 2 anni e mezzo…)

    1. Capisco benissimo il tuo punto di vista: anche io sono un’allergica cronica ^_^” Però ho preferito notificarlo perché la casa madre stessa lo scrive sul sito e comunque ci sono dei componenti che più facilmente di altri fanno reazione. Poi io li uso tranquillamente senza alcun problema. 😀
      Grazie mille sul tuo post sui punti vendita Nabla e per il bel lavoro che fai :*

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *